NullStefano Scarampella - musica e liuteria a Brescia nell'800Violoncello
Null
 
Null
Null
Null
Ricevette probabilmente le prime nozioni di liuteria dal padre Paolo che era falegname e liutaio dilettante; andò in seguito ad imparare a Parigi da Nicolò Bianchi. Sembra che abbia lavorato anche in altri posti in Francia. Tornato in patria si trasferì nel 1866 a Firenze dove diventò socio di Giuseppe Castellani, che lo stimò molto.
In breve gli vennero affidati dei restauri importanti e dopo la morte del Castellani gli successe come Conservatore del museo di Firenze.
Fu molto apprezzato e conosciuto anche a livello internazionale e i suoi strumenti furono spediti in tutto il mondo (per questa ragione è raro trovarne in Italia).
Null
Null

Info
Home: Calendario
Catalogo
Sede e orari della mostra
Come arrivare
Rassegna stampa

NullGalleria
Gli strumenti esposti
NullPersonaggi
Stefano Scarampella
Giuseppe Scarampella
Antonio Bazzini
Nicolò Bianchi
NullAlberghi - Ricettività
APT di Brescia

Santa Giulia e la musica

Null
Null
Null
Comune di Brescia | Ateneo di Scienze Lettere ed Arti | Officina Musicale